Integrazione software e Interoperabilità

Bisogno di Aiuto?
Siamo a vostra disposizione per rispondere a ogni vostra domanda!

Telefono. 070 240149

Mail. info@flosslab.com

Cos’è?

L’integrazione degli applicativi è un insieme di tecniche attraverso le quali è possibile mettere in comunicazione molteplici tipologie di software.

I framework utilizzabili per la realizzazione di questi scopi, in generale necessitano di:

  • interfacce ben definite che permettano la fruizione di servizi e l’estrazione di informazioni;
  • un componente centrale che orchestri e coordini un insieme di servizi e informazioni provenienti da diverse fonti e diretti ad altre destinazioni (applicativi o utenti); 
  • una gestione integrata delle autenticazioni e delle autorizzazioni per l’accesso a servizi e contenuti.

Un framework d’integrazione deve gestire il flusso di informazioni, fornendo a sua volta ulteriori servizi quali:

  • la gestione della sicurezza (Integrazione Sicurezza Applicativa);
  • la gestione di workflow (Business Process Management – BPM);
  • l’elaborazione delle informazioni per una gestione uniforme delle stesse (Semantica & Ontologie); 
  • un sistema per le notifiche automatiche verso utenti e sistemi.

Sulla base del concetto di Integrazione, si basa anche il concetto di Interoperabilità che l’European Interoperability Framework (EIF) definisce come “la capacità dei sistemi ICT (Information and Communication Technology) e dei processi che essi supportano, di scambiare dati e favorire la condivisione delle informazioni e della conoscenza contenute”.

Cosa fa?

Con l’utilizzo di questa metodologia è possibile integrare molteplici varietà di software, che forniscono diverse funzionalità, minimizzando la necessità di intervenire a livello implementativo su ciascuno di essi. Inoltre viene garantita l’estensione del Sistema e la sua manutenzione con sforzi e costi limitati, non dipendenti dal numero di elementi architetturali componenti il Sistema stesso.

Quali sono i vantaggi?

  • Scalabilità;
  • Robustezza; 
  • Modularità; 
  • Manutenibilità;
  • Economicità; 
  • Efficacia; 
  • Efficienza; 
  • Flessibilità; 
  • Trasparenza.